IL MEDICO RISPONDE

Area dove puoi chiedere informazioni ad un medico professionista del settore

56 Risposte per “IL MEDICO RISPONDE”

  1. Buongiorno, sono il papà di un bambino di 7 e mezzo che ha un petto carenato asimmetrico (più sporgente a sx). E’ possibile sottoporlo ad una visita per verificare se può essere trattato con l’FMF dynamic compression system… vorremmo evitare un eventuale intervento chirurgico.
    Volevo chiede ancora se la suddetta metodica viene prescritta da un ortopedico o da un chirurgo e se l’unico centro ove è possibile usufruirne è il Gaslini.
    Gentilmente mi fornite il contattato dove poter prenotare la visita?
    Grazie anticipatamente.

  2. Buona sera
    sono un adulto di 45 anni,ma con fisico comunque ancora sportivo.
    Per molti anni,diciamo dai 17 ai 33 ho sempre fatto palestra regolarmente e avevo sviluppato un torace ben proporzionato.
    Allenamenti con pesi a corpo libero tra i preferiti,fondamentali soprattutto,allenamento per tutto il corpo,un pò di bicicletta ,etc.
    Negli ultimi 10 anni per questioni familiari e di lavoro ho lasciato da parte l’allenamento di un tempo,ma comunque a casa ho sempre fatto esercizi,sia con pesi che a corpo libero.Poi dal 2016 ho dovuto sospendere l’attività fisica,ripresa da poco a casa.
    In questi ultimi tre anni si è infossato lo sterno da sotto la metà circa verso il processo xifoideo il quale è invertito rispetto alla posizione normale e quindi si pronuncia verso l’esterno.Adesso se mi guardo allo specchio vedo anche i muscoli pettorali che si infossano nella parte bassa,e le ultime costole un pò prominenti.Ho confrontato alcune radiografie toraciche che ho fatto negli anni 2002,2007,2011 per altri motivi,e noto che lo sterno era inizialmente di forma bella arrotondata verso l’esterno,ma con una piccola inversione minima verso il processo xifoideo,ma in linea con le inserzioni costali,ma successivamente vedo un progressivo rientro di questo rispetto alle ultime costole,e in una tac fatta nel 2017 a ottobre per un controllo,si vede il processo xifoideo aumentato di parecchio nell’inversione verso l’esterno.Di conseguenza stà aumentando un infossamento nella parte centrale-bassa,una sorta di buco,che sento molto di più quando sono a letto supino,mentre un tempo il torace era bello omogeneo.Questo negli ultimi tempi è accompagnato anche da dei dolori nella zona interessata,come se “stesse spingendo”,e mi sono accorto che rispetto ad una volta mi dà fastidio dormire di lato perchè la pressione sulle costole spinge nella zona interessata.Facendo ginnastica,anche una leggera panca piana con impugnatura abbastanza stretta per espandere il torace,poi delle aperture con pesi o senza ,streching,seguito da un leggero pullover con respirazione,anche questo con peso oppure senza usando il paletto solo per il corretto movimento,ci sono dei miglioramenti temporanei,ma ho notato che comunque il problema va avanti.Avendo visto due miei zii da parte di mia madre con PE molto marcato,mi vien da pensare che ci possa essere una certa familiarità.Noto comunque una certa flessibilità ancora se premo comunque,anche se adulto,e una peculiarità che ho sin da bambino,ossia le dita delle mani talmente flessibili che le posso piegare tranquillamente all’indietro,oltre ad aver avuto da bambino un piccolo prolasso su mitralica e da adulto l’ aorta leggermente allungata all’arco.Sarò un pò marfan?
    In ogni caso mi stò informando, se fosse possibile poter intervenire per correggere il problema e invertire questo infossamento progressivo,eviterei di ritrovarmi tra qualche anno con un problema molto più evidente come ho visto in alcuni parenti,oltretutto è mio desiderio riprendere in progressione e continuare con l’attività fisica in futuro,mia passione.
    Ho letto della barra Nuss,c’è chi la sconsiglia ad età come la mia,chi invece ancora lo fa come intervento.
    Io scrivo dal Veneto,Vicenza.
    Ringrazio per l’attenzione e scusandomi per il disturbo porgo cordiali saluti.
    Alessandro.

  3. Ciao,
    Ho un pectus carinatum, ho 40 anni.
    È possibile fare un intervento chirurgico a questa età?
    Qual è il tempo di recupero, i dolori sono forti dopo l’intervento chirurgico

    Grazie

  4. Salve. Sono un ragazzo di 20 anni che convive da quando ho memoria con un petto carenato. Ho fatto diverse visite a tal proposito e sono stato più volte rassicurato del fatto che non mi comporti nessun tipo di problema funzionale. Ho provato la tecnica conservativa con il busto compressivo qualche anno fa, e ci sono stati miglioramenti, ma a un certo punto ho smesso di usarlo perché non vedevo miglioramenti ulteriori. Questo problema mi comporta problemi soprattutto relazionali con le ragazze, e mi crea molta vergogna. Avrei anche un bel fisico, ma questo problema (che riguarda solo la parte finale dello sterno) mi demoralizza un bel po’. Volevo sapere i rischi di una eventuale operazione e i casi in cui è consigliato farla o non farla e in cosa consisterebbe. Inoltre sono stato operato un anno fa di apicectomia a seguito di Pneumotorace spontaneo apicale sx, e volevo sapere se ci possono essere complicanze o controindicazioni per questo motivo. Grazie

  5. Buongiorno,
    Ho 36 anni e sono affetta da petto carenato asimmetrico abbastanza importante. Sono stata in visita a Brescia per avere informazioni sull’intervento e mi è stato subito detto che viene ritenuto meramente un intervento estetico e quindi devo svolgerlo a pagamento. Mi confermate che non ci sono possibilità che sia passato dal SSN?

    Grazie
    Saluti

  6. Buongiorno sono la mamma di un ragazzo di 13 anni che ha il petto carenato.
    Dopo diversi consulti con ortopedici, che hanno sostenuto che si tratta di una questione estetica (quindi a loro parere di nessuna importanza),
    siamo comunque arrivati a ottenere un busto fatto “su misura” che però NON funziona in quanto malfatto.
    Premetto che non è stato eseguito alcun esame specifico o RX, ma semplici misurazioni…
    Ho letto del sistema a compressione FMF e vorrei sapere cosa ne pensate, se avete esperienza di questo “apparecchio” e nel caso se avete qualche indicazioni da darmi o suggerimenti. Grazie per la risposta.

  7. Buongiorno.sono un ragazzo di 16 anni e soffro di
    un lieve pectuss carenato asimmetrico , porta da 2 anni il corsetto però con nessun risultato perché non lo porto quasi mai o non abbastanza (a causa della scomodità).i medici che finora mi hanno visitato mi sconsigliano un operazione perché dicono che oltre a essere impegnativa il problema si può risolvere con il corsetto. Vorrei sapere se con la tecnica di abramson si può correggere il difetto ( anche se i medici dove vado ora dicono che è una tecnica antiquata) .un ultima domanda. il corsetto può correggere il difetto anche a 16 anni

  8. Flavio Costantino
    Giugno 2, 2018 at 1:24 pm

    Salve, sono un ragazzo di 33 anni sin dalla nascita col P.Excavatum; circa 10 anni fa mi sono sottoposto ad un intervento di correzione con tecnica di Ravitch ma ahimè i risultati non sono stati quelli sperati.
    Appurato che esiste la possibilità del filling, quali sarebbero i costi?
    Considerando che sono siciliano, c è qualcuno in zona che se ne occupa?
    Grazie anticipatamente

  9. Buongiorno, avrei bisogno di un consiglio, ho un figlio di 13 anni e mezzo, purtroppo da circa un paio di anni si è molto evidenziato il petto carenato, in questo periodo sta soffrendo molto emotivamente di questa patologia diventando soggetto di prese in giro da parte di compagni specie nell’ora di ginnastica, ho letto che si tende a non intervenire più chirurgicamente ma di correggere con un bustino a patto che le ossa non siano già rigide, data la sua giovane età, è ancora in tempo per poter mettere questo bustino? E se si a chi potrei rivolgermi e con che modalità per poterlo fare il prima possibile visto che sta causando seri problemi emotivi al ragazzo,
    grazie mille per la cortese attenzione

Lascia un commento

Devi essere registrato per aggiungere un commento